PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

🎙️ Mercoledì 16 Settembre, h.18.30
IL GIOCO DEI CORALLI > Evento Fb

coralliIl gioco dei Coralli è un modo diverso per parlare di sé, per raccontarsi e incontrarsi. Si possono svelare i segreti più intimi o immaginarsi ciò che non si è (e si vorrebbe essere).
Otto grandi donne ci guidano con le loro vite e i loro diari: Diane Arbus, Oriana Fallaci, Tina Modotti, Anais Nïn, Mary Shelley, Patti Smith, Franca Sozzani, Agnès Varda. Per ognuna abbiamo selezionato 5 citazioni che ci hanno ispirato 5 domande. A voi la sfida di provare a rispondere! 
Scoprite come funziona il gioco sull’evento Fb. 
L’accesso al gioco è consentito solo su prenotazione alla mail:
arcipelago.coralli@gmail.com
Termine ultimo per iscriversi: 14 settembre 2020.

🎙️ Venerdì 18 Settembre, h.18
GENERAZIONI. SFUMATURE E AMBIGUITA’ DEL QUOTIDIANO.
CON TERESA CIABATTI > Evento Fb
CIABATTI
L’edizione 2020 della rassegna Generazioni si conclude venerdì 18 settembre a Trento. Lo spazio antistante la Bookique Trento ospita l’incontro con Teresa Ciabatti. Scrittrice e sceneggiatrice, Ciabatti è fra le maggiori autrici italiane contemporanee. A Trento parlerà del potere della narrazione e dei rapporti famigliari quali specchio di una società in costante mutamento. Dialogherà con lei Matteo B. Bianchi, scrittore, editor e autore TV.
🎟 L’ingresso è gratuito, ma è necessaria la prenotazione su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-rassegna-generazioni-teresa-ciabatti-118324558941

🎙️ Sabato 19 Settembre, h.21 > Evento Fb
MUY PERSONAL. CONCERTO DANZATO E ILLUSTRATO

muyPluraldanza vi invita a seguire questo “concerto danzato e illustrato”, che invaderà il parco di via Torre D’Augusto accanto alla Bookique.
La performance dal vivo nasce dall’incontro tra due giovani artisti trentini, il musicista Luca Porcelluzzi e la danzatrice Silvia Dezulian con l’obbiettivo di trovare e analizzare gli aspetti in comune tra il mondo della musica e quello della danza. Insieme danno vita ad un concerto danzato che indaga il tema dell’identità femminile utilizzando come strumenti base di creazione la chitarra e il corpo facendoli poi interagire con le illustrazioni animate di Giada Fuccelli, illustratrice, animatrice bolognese.